Guida alla sostituzione di una Lampadina

Cambiare una lampadinaDopo aver illustrato in maniera approfondita tutti i vari aspetti relativi all’illuminazione, andremo adesso a capire come attuare la sostituzione di una lampadina. Abbiamo detto nei paragrafi precedenti che le vecchie lampadine ad incandescenza hanno lasciato il posto alle nuove tipologie che vedono spiccare i nomi delle lampadine alogene e di quelle a LED.

Quindi è importante andare a capire come si effettua il cambio di una lampadina, operazione che andrà fatta subito dopo che avremmo deciso quale altra tipologia usare. A tal proposito bisogna dire fin da subito che vi sono delle regole da seguire a scopo di precauzione.

Elemento essenziale che non va mai dimenticato, è controllare la temperatura della stessa lampadina prima di procedere con una o con l’altro passaggio. Quindi dopo che ci saremo accertati che la stessa si è del tutto raffreddata potremo passare alle fasi successive. Se vogliamo essere ancora più accorti potremmo indossare un paio di guanti che ci saranno utili e si dimostreranno indispensabili nello svolgere un lavoro di protezione idonea alla stessa operazione.

Solo dopo aver seguito questi consigli si potrà passare all’operazione di sostituzione vera e propria della stessa. Bisognerà in primo luogo estrarre la lampadina da sostituire dal suo relativo porta lampadina e con molta delicatezza e senza urtarla, cercare di sistemarla nella posizione ad essa destinata all’interno della scatola stessa cercando anche in questo caso di non generare nessun tipo di pressione sulla lampada stessa al fine di mantenerla integra. Subito dopo aver effettuato questa operazione ed averla completata , si passerà allo smaltimento della lampadina stessa.

Ci sarà ormai noto che le lampadine alogene appartenendo alla categoria dei rifiuti definiti speciali, per questo dovrà essere smaltita in una maniera del tutto diversa da quella di un normale rifiuto. In questo caso dovremo preoccuparci di portarla in uno dei tanti centri specializzati adibiti allo smaltimento di questa tipologia di lampade, che svolgeranno il tutto in maniera gratuita.

Non va dimenticato che data l’elevata temperatura di cui sono dotate queste lampadine va posta attenzione anche in merito alla temperatura e relativa ventilazione della stanza stessa in cui si sta svolgendo l’operazione senza dimenticare inoltre di fare attenzione a non avvicinare la lampadina stessa ad oggetti e tessuti di tipo infiammabile onde evitare di incappare in pericolosi incidenti domestici. Dopo aver rimosso la vecchia lampada potremo passare all’operazione successiva di montaggio della nuova.

Come sostituire una lampadinaAnche in questo caso dovremmo fare attenzione a non toccare la stessa direttamente con le mani perché sappiamo bene che, se sulla superficie della stessa dovessero rimanere tracce di sebo o altri materiali, la sua durata potrebbe venire inevitabilmente compromessa, in termini di annerimento del vetro del bulbo stesso o ancora peggio rischiandone la rottura. Anche in questa seconda operazione vanno quindi usati dei guanti.

Se comunque la stessa sarà stata contaminata potremo optare per l’utilizzo di un panno imbevuto di alcool per la rimozione di dette sostanze o ancora in alcune confezioni troveremo al suo interno delle speciali spugne imbevute di particolari sostanze adibite a questa tipologia di detersione. Solo dopo questi semplici passi si potrà passare ad apporre la nuova lampadina nel suo apposito porta lampada.

Lampadine

Guida alla sostituzione di una Lampadina ultima modifica: 2015-12-10T19:01:55+02:00 da Angy Selfie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (14 Voti) - Agg. 2016